DREAMERS AT WORK

Storie di passione, amore, coraggio e talento. Una fotografia dei valori e dei sentimenti dei sognatori di oggi. Uno sguardo curioso e aperto, al di là di preconcetti e luoghi comuni…

La Fattoria Sociale “Agricoltura Capodarco”

20130717-145231.jpgMentre Papa Francesco parlerà ai cuori delle migliaia di giovani attesi a Rio de Janeiro per la GMG 2013, la Fattoria Sociale Agricoltura Capodarco per dieci giorni ospiterà ragazzi che vengono da tutto il mondo e da tutta Italia per partecipare al primo campo lavoro “Qui nulla è impossibile”. Agricoltura Sociale, economia sociale e il welfare comunitario saranno le parole d’ordine del campo, indicate come vie concrete da praticare per realizzare insieme il sogno di giustizia e riscatto partendo dai più deboli ed emarginati sia in Italia che nel mondo. Capodarco e il suo Fondatore sono la concretezza del riscatto possibile, che parte dalla dignità delle persone, dalle battaglie per i diritti sociali per tutti, che tanto hanno segnato la storia e l’affermazione dei diritti umani in Italia.
Durante i 10 giorni i ragazzi del mondo lavoreranno in agricoltura sociale e parteciperanno al primo corso di formazione per “Sognatori in Erba” che vuole affrontare un vero e proprio dramma sociale: l’assuefazione dei giovani all’infelicità, all’ingiustizia, all’indifferenza ed egoismo ormai globalizzati. Una cronica mancanza di saper sognare, intesa come capacità di immaginare e poi realizzare un mondo ed una società più giusta. L’atrofia del sogno ha relegato generazioni di giovani nello sconforto del presente senza la capacità di poter andare oltre la realtà, ripensandola, migliorandola, ribellandosi alle ingiustizie.20130717-145216.jpg

Ai ragazzi del mondo verranno presentate le esperienze di chi ha saputo realizzare i sogni più difficili come Don Giacomo Panizza di Progetto sud di Lamezia Terme, che sarà a Grottaferrata il 26 luglio e che sta
combattendo con la sua Comunità contro l’emarginazione delle persone disabili, ma anche contro la Ndrangheta, oppure Ciro Corona della Coop (R) esistenza.
Chiuderà il campo lavoro l’esperienza straordinaria dei ragazzi della Gurfata di Locri che il 28 luglio, alla Festa del Mondo, daranno la loro testimonianza di coraggio e di riscatto attraverso il gioco.
Il nome Gurfata deriva da un termine greco, ancora in uso nel dialetto locale della locride ed indica il vento di libeccio. E’ stato scelto dai ragazzi come augurio affinché un vento nuovo possa soffiare nelle strade di una terra difficile, oppressa dalla Ndrangheta.
Tante testimonianze, tanti sogni e tante vie da percorre per realizzare una nuova Europa, capace di impregnarsi dei sogni di dignità, riscatto e voglia di felicità dei giovani a cui forte sarà trasmesso il messaggio “qui nulla è impossibile, tutto dipende da noi”.

 

 

Annunci

Informazioni su silvioferremi

Giornalista - Blogger - Educatore Professionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 luglio 2013 da in Storie con tag , , , , .

Seguici su:


Inserisci il tuo indirizzo mail per seguire questo blog e ricevere notifiche sui nuovi post.

Segui assieme ad altri 117 follower

siti
In classifica

Partner

Blog Stats

  • 26.674 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: