DREAMERS AT WORK

Storie di passione, amore, coraggio e talento. Una fotografia dei valori e dei sentimenti dei sognatori di oggi. Uno sguardo curioso e aperto, al di là di preconcetti e luoghi comuni…

0021 trappola libica…

Libia, emergenza profughi al confine con la TunisiaL’associazione Onlus In Migrazione ha pubblicato il Dossier 0021, intitolato TRAPPOLA LIBICA. Si tratta di un’indagine sulle condizioni detentive dei migranti in Libia e sull’attraversamento del Mediterraneo.

Hanno raccolto le storie e la disperazione di uomini e donne in viaggio, qualcuno già arrivato in Italia, altri ancora incarcerati in Libia. Le interviste sono realizzate chiamando su telefoni cellulari, da qui il titolo del dossier che riporta il prefisso internazionale libico, 0021.

Dal 1988 al novembre 2012 il tentativo di raggiungere la ‘fortezza Europa’ è costato la vita a 18.673 migranti. Chi scappa, non potendolo fare regolarmente, è costretto a seguire la rotta che attraversa la Libia, un paese che non contempla un sistema d’asilo, in cui i trafficanti curano la traversata del Mediterraneo, al costo di 1.200 dollari. Questo è il dramma che molti migranti afghani vivono per raggiungere l’Europa e che l’associazione In Migrazione Onlus ha voluto raccontare con un’indagine dal titolo ‘0021- La trappola libica’.
La Libia è diventata un supermercato di armi, in cui regna la confusione e vige la legge del più forte. Razzismo e rastrellamenti hanno subito un aumento nel settembre 2012, in seguito all’attacco del consolato Usa di Benghazi e nel febbraio 2013 in occasione del secondo anno della ‘rivoluzione’.

La polizia libica, ormai, compie rastrellamenti direttamente dagli appartamenti di quartieri di Benghazi e Tripoli in cui vivono migranti, con l’obiettivo di deportarli nei centri di detenzione.

In Libia sono operativi 17 centri di trattenimento che ospitano circa 5.000 migranti forzati, ai quali si aggiungono altre diverse migliaia che affollano le carceri comuni e i campi di accoglienza gestiti dai miliziani, stimabili tra le 4.000 e le 6.000 persone.

Sulla rotta libica tra il 1988 e il 2012 sono morti 18.673 migranti. Nel 2011 è morto un migrante su 17, nel 2012 si sono registrate circa 500 vittime tra Libia e Italia a fronte dell’arrivo di circa 13.200 migranti. Nei primi sei mesi del 2013, invece, si è avuta notizia di 40 persone tra morti e dispersi e circa 7.800 migranti giunti sulle coste italiane.

I viaggi dei migranti sono un dramma nel dramma, che alimenta un ricco business trasnazionale. Per porre un argine alla sofferenza dei profughi sarebbe sufficiente, suggerisce l’associazione In Migrazione nel dossier, che le ambasciate e i consolati europei nei paesi di transito dei profughi rilasciassero un lasciapassare per poter fare la richiesta d’asilo in Europa.

Annunci

Informazioni su silvioferremi

Giornalista - Blogger - Educatore Professionale

Un commento su “0021 trappola libica…

  1. fausto
    31 luglio 2013

    E d’altro canto, ammucchiarli tutti quanti qui non serve ad altro che far saltare in aria pure noi. La soluzione ci sarebbe: piantarla con le guerre di rapina e garantire loro una esistenza dignitosa a casa propria. Ma forse costa troppa fatica: i barconi ed il filo spinato non costano invece quasi nulla.

    Questa vicenda mi ha fatto tornare alla mente quando da ragazzo osservavo i profughi albanesi appena fuggiti attraverso il mare ed ammassati in una caserma dismessa sulle colline bolognesi. Ora gli albanesi sono in parte rientrati in patria, a beneficiare di una economia che si è rimessa in movimento: la soluzione ai loro problemi era anche la soluzione ai nostri, di problemi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 luglio 2013 da in Interviste, Storie con tag , , , , .

Seguici su:


Inserisci il tuo indirizzo mail per seguire questo blog e ricevere notifiche sui nuovi post.

Segui assieme ad altri 117 follower

siti
In classifica

Partner

Blog Stats

  • 26,593 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: