DREAMERS AT WORK

Storie di passione, amore, coraggio e talento. Una fotografia dei valori e dei sentimenti dei sognatori di oggi. Uno sguardo curioso e aperto, al di là di preconcetti e luoghi comuni…

Martin Luther King: a 50 anni da “I have a dream”

US civil rights leader Martin Luther King,Jr. (3rdCinquanta anni fa l’America aveva un sogno. Quello urlato da Martin Luther King, il 28 agosto 1963, nel famoso discorso davanti a oltre 200mila persone. Quell’ “I have a dream” è risuonato ancora al Lincoln Memorial, in occasione delle commemorazione dell’evento, davanti a un migliaio di persone che vogliono ancora credere.

Philip A. Randolph, sindacalista militante nero, e Bayard Rusting, pacifista nero, gay e di idee comuniste, organizzarono la manifestazione “For Jobs and Freedom” a Washington. Sul palco si alternarono leader religiosi, artisti, protagonisti dei movimenti e sindacalisti. Poi fu la volta di Martin Luther King e del suo famoso“I have a dream”. Indimenticabile per tutti.

“Ho un sogno, un sogno profondamente radicato nel sogno americano. Ho un sogno, che questa nazione un giorno sorgerà e vivrà il vero significato del suo credo: Riteniamo che certe verità non abbiano bisogno di dimostrazioni: che tutti gli uomini sono creati uguali…Ho un sogno, che le mie quattro bambine un giorno vivranno in una nazione dove saranno giudicate non dal colore della pelle ma dal contenuto del carattere. Ho un sogno, che un giorno ogni valle sarà elevata, ogni colle e ogni monte sarà abbassato, gli spazi ruvidi saranno levigati e i luoghi distorti saranno raddrizzati, e la gloria del Signore sarà rivelata e tutti i mortali la vedranno insieme”. Un discorso memorabile.

Cinquanta anni dopo, magliette dedicate al primo presidente afroamericano Barack Obama con la scritta “My dream”, e quelle in ricordo di Trayvon Martin con “la giustizia non è né bianca né nera” sfilano per le strade della capitale. Il 28 agosto le celebrazioni culmineranno con il discorso di Obama, di Bill Clinton e di Jimmy Carter. L’America cercherà di mantenere vivo il sogno. Perché, come ha sottolineato Martin Luther King, la metà dei ragazzini neri vive ancora nelle periferie dove il tasso di povertà è altissimo.

 

Annunci

Informazioni su silvioferremi

Giornalista - Blogger - Educatore Professionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 agosto 2013 da in Personaggi, Storie con tag , , , , .

Seguici su:


Inserisci il tuo indirizzo mail per seguire questo blog e ricevere notifiche sui nuovi post.

Segui assieme ad altri 117 follower

siti
In classifica

Partner

Blog Stats

  • 26.607 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: