DREAMERS AT WORK

Storie di passione, amore, coraggio e talento. Una fotografia dei valori e dei sentimenti dei sognatori di oggi. Uno sguardo curioso e aperto, al di là di preconcetti e luoghi comuni…

Musica per i diritti umani

lavoro_minorileUn cortometraggio. Con una colonna sonora originale. E un’interpretazione creativa e inedita del problema del lavoro minorile. Note in libertà per dire no allo sfruttamento, e ribadire, con l’intensità di un video, l’impegno a favore dei diritti umani al grido muto di una frase finale: “Spogliati dell’indifferenza”. E’ così che un gruppo di studenti veneziani ha vinto il concorso nazionale bandito dal ministero dell’Istruzione.

E’ stata infatti la classe II C del liceo classico Franchetti di Mestre a classificarsi al primo posto alla quinta edizione del progetto educational La musica contro lo sfruttamento del lavoro minorile, promosso  dal Miur in collaborazione con l’Ilo (Organizzazione internazionale del lavoro) ed il Med (Associazione italiana per l’educazione ai media e alla comunicazione)

Il concorso nazionale è ispirato alle parole del maestro e senatore a vita Claudio Abbado: “La musica è strumento di pace e può annullare il sistema di oppressione che vuole ancora sfruttare giovani speranze in ogni latitudine”. Quest’anno ha visto la partecipazione di 55 scuole secondarie di secondo grado. Ma su tutte hanno vinto i giovani mestrini.

Per partecipare, i  ragazzi dovevano produrre un cortometraggio che, con una colonna sonora originale, proponesse una chiave interpretativa creativa e inedita del problema del lavoro minorile. E, stando ai voti, l’opera proposta dai giovani del Franchetti è riuscita centrare l’obiettivo: il breve ma intenso video è stato giudicato il migliore in assoluto dalla giuria popolare, e il primo – a pari merito con un’altra scuola – dalla giuria tecnica.

La musica è stata scritta dai ragazzi, così come la sceneggiatura, la regìa, il montaggio sono stati il frutto di un lavoro comune che ha permesso agli studenti di affrontare il problema del lavoro minorile senza falsa retorica, ma mettendone in rilievo il nesso, troppo spesso dimenticato o oggetto di indifferenza, con la vita quotidiana dei ragazzi stessi.

Annunci

Informazioni su silvioferremi

Giornalista - Blogger - Educatore Professionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 1 giugno 2014 da in Storie con tag , , , , , .

Seguici su:


Inserisci il tuo indirizzo mail per seguire questo blog e ricevere notifiche sui nuovi post.

Segui assieme ad altri 117 follower

siti
In classifica

Partner

Blog Stats

  • 26,536 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: