DREAMERS AT WORK

Storie di passione, amore, coraggio e talento. Una fotografia dei valori e dei sentimenti dei sognatori di oggi. Uno sguardo curioso e aperto, al di là di preconcetti e luoghi comuni…

“La scelta di Amadi”

bambinisoldato_minoriSono più di 250 mila i bambini e le bambine che nel mondo vengono assoldati da gruppi armati come combattenti, ma anche come schiave sessuali, spie, facchini, scudi umani. Un dato allarmante che scatta la fotografia di un fenomeno che, ancora oggi, interessa almeno 23 Stati nel mondo. A questi bambini INTERSOS dedica “La scelta di Amadi”, la campagna che prende il via oggi, per dare voce alla drammatica condizione di milioni di bambini vittime dei conflitti.

Siria, Sud Sudan, Repubblica Centrafricana, Yemen: sono solo alcuni dei luoghi nel mondo in cui i conflitti strappano l’infanzia a migliaia di bambini. Privati di ogni possibilità di scelta, diventano schiavi, soldati, carnefici; impugnano le armi, scoprono terrore e devastazione. Anche quando non direttamente coinvolti nei combattimenti come soldati, i bambini sono le prime vittime dei conflitti armati, più esposti a violenze, abusi e sfruttamento, subiscono danni fisici e psicologici che ne condizioneranno e pregiudicheranno l’intera esistenza.

Amadi è un personaggio fittizio, rappresenta un bambino soldato come tanti, che attraverso la sua storia, racconta la realtà di milioni di coetanei che nel mondo vengono privati dalla guerra di un’infanzia fatta di giochi e affetti.

“Un bambino assoldato o vittima di una guerra è un bambino a cui si sta rubando il futuro e che non ha alternative possibili: questi bambini vengono strappati alle proprie famiglie o sono attirati dai gruppi armati con l’illusione di ricevere un’istruzione e supporto e finiscono piano piano a combattere.  Con questa campagna e con il sito lasceltadiamadi.it, INTERSOS vuole far conoscere a tutti cosa vivono e cosa provano i bambini soldato, e come si può restituire loro un’infanzia vera facendoli tornare a vivere nelle loro famiglie e costruire per loro un futuro diverso, in pace e sicurezza” dichiara Marco Rotelli, Segretario Generale INTERSOS.

Amadi pone davanti ad una scelta: ignorare quanto avviene nel mondo a milioni di bambini coinvolti nei conflitti o fare qualcosa di concreto per cambiare questa realtà e migliorare la loro vita.

IL VIDEO D’AUTORE:
Il racconto della storia di Amadi e di tutti i bambini che rappresenta è stato possibile grazie ad un’iniziativa completamente pro-bono della casa di produzione ‘Filmmaster Productions’ con la produzione esecutiva di Fabrizio Razza e la regia di Fabio Cimino. Un progetto voluto da Fabrizio Razza, realizzato senza un budgetdi produzione e completamente finanziato dalla storica casa di produzione, per dare voce ad un causa fortemente sentita. Un film, in quattro episodi, girato ad Haiti con attori reclutati grazie a ‘street casting’ e con la collaborazione della locale scuola di cinema,  ci porta nel mondo di Amadi, attraverso la sua quotidianità, non più quella di un bambino, ma fatta di brutalità, violenza e orrore ma anche di speranza.

LO SPOT:
Uno spot introduttivo della campagna, grazie a “Sky per il Sociale”, andrà in onda sulle reti Sky dal 26 Ottobre al 1 Novembre. Lo spot vuole interessare e attirare lo spettatore a seguire Amadi nel suo mondo e a conoscerne la storia, invitandolo a chiamare il numero verde 800 800 552 e a visitare il sito lasceltadiamadi.it

Annunci

Informazioni su silvioferremi

Giornalista - Blogger - Educatore Professionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 24 ottobre 2014 da in Cinema, Storie con tag , , .

Seguici su:


Inserisci il tuo indirizzo mail per seguire questo blog e ricevere notifiche sui nuovi post.

Segui assieme ad altri 117 follower

siti
In classifica

Partner

Blog Stats

  • 26.719 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: