DREAMERS AT WORK

Storie di passione, amore, coraggio e talento. Una fotografia dei valori e dei sentimenti dei sognatori di oggi. Uno sguardo curioso e aperto, al di là di preconcetti e luoghi comuni…

Egitto: 5 anni di carcere a blogger icona della rivolta anti Mubarak

Alaa_Blogs_25Jan_pic_1Il blogger e rivoluzionario egiziano Alaa Abdel Fattah è stato condannato a 5 anni di carcere da un tribunale egiziano: è stato riconosciuto colpevole di aver violato una legge contro le proteste partecipando a una manifestazione non autorizzata nel novembre del 2013 e attaccando la polizia. Insieme a lui erano stati arrestati ed erano imputati nello stesso processo diversi altri attivisti che hanno ricevuto condanne dai tre ai quindici anni di carcere. Tutti dovranno pagare una multa. Dopo la lettura del verdetto, le persone presenti hanno gridato «Abbasso il regime militare».

Alaa Abdel Fattah ha 33 anni, è un blogger – ha co-fondato una popolare piattaforma di aggregazione di blog egiziani – e un attivista politico a favore della democrazia: un oppositore del governo di al-Sisi e dell’esercito ma anche dei Fratelli Musulmani. È cresciuto in una famiglia con una lunga storia di militanza politica. Era già stato arrestato il 30 ottobre 2011, con l’accusa di avere incitato alla violenza contro i soldati egiziani dopo la repressione della protesta dei cristiani copti, avvenuta il 9 ottobre dello stesso anno, in cui morirono 27 persone. Nel novembre del 2013 era stato arrestato di nuovo. Condannato a quindici anni, era stato scarcerato su cauzione lo scorso settembre e poi arrestato nuovamente a ottobre.

L’arresto e la condanna di Abdul Fattah non sono comunque episodi isolati. Negli ultimi anni – dopo la deposizione del presidente Mohamed Morsi in un colpo di stato guidato dall’attuale presidente egiziano ed ex generale Fattah Abdul al-Sisi – la repressione contro gli oppositori politici, soprattutto i Fratelli Musulmani, è stata durissima. Nei mesi successivi al colpo di stato circa 1.500 sostenitori di Morsi e simpatizzanti dei Fratelli Musulmani sono stati uccisi in una serie di scontri con la polizia e con l’esercito, mentre 15mila persone sono state arrestate. Dopo le ultime modifiche alla legge nazionale, in Egitto i Fratelli Musulmani sono un’organizzazione illegale. Diversi giornalisti anti-regime sono stati inoltre arrestati e condannati a diversi anni di carcere con l’accusa di “incitamento alla violenza”.

Annunci

Informazioni su silvioferremi

Giornalista - Blogger - Educatore Professionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 23 febbraio 2015 da in Personaggi, Storie con tag , , , , , .

Seguici su:


Inserisci il tuo indirizzo mail per seguire questo blog e ricevere notifiche sui nuovi post.

Segui assieme ad altri 117 follower

siti
In classifica

Partner

Blog Stats

  • 26,575 visite
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: